Giu 26

10 lavori che scompariranno entro 5 anni

10 lavori

Il progresso tecnologico e la digitalizzazione dei servizi porterà sempre di più alla scomparsa di alcune figure professionali (e in alcuni casi di interi settori).

In Italia questo processo non avverrà all’improvviso, sarà più lento che altrove poiché il tasso di innovazione nel nostro Paese è basso, la legislazione sul lavoro rigida, e le dimensioni ridotte delle nostre pmi non favoriscono grossi investimenti.

Ma quali sono le professioni che scompariranno entro 5 anni?

1 Agenzie turistiche e broker di viaggio

 

Negli Stati Uniti il loro numero si è quasi dimezzato dal 1990 a oggi, sostituite dalla compravendita di servizi turistici online, e secondo le previsioni del governo diminuiranno di un altro 12% entro il 2024. La rivoluzione digitale non travolgerà solo i negozi indipendenti che presidiano il territorio ma anche i grandi tour operator, cioè i gruppi che vendono i pacchetti turistici tramite le agenzie; saranno costretti a cambiare attività in maniera sostanziale. Il top manager di un colosso del settore dice: «Dovremo sempre meno vendere viaggi e vacanze e sempre più possedere e gestire alberghi e navi da crociera».

2 Cassiere supermercato

Nei supermercati delle principali città italiane già da tempo le casse automatiche hanno affiancato le file di cassieri in carne e ossa. In alcuni casi, si ritira una pistola laser all’ingresso, si registra ogni prodotto che finisce nel carrello, e alla fine basta solo pagare alla cassa. Automatica ovviamente. La spesa, è chiaro, si può fare anche online senza mettere piede in negozio. Nei fast food si può ordinare cosa mangiare su uno schermo touch screen, senza mai interagire con un operatore umano.

3 Assicuratori e Consulenti finanziari

Nel 2014 gli addetti sono diminuiti di un punto percentuale, nel 2015 di un punto e mezzo. Anche se ancora non siamo ai livelli del Giappone, dove una compagnia assicurativa, la Fukoku Mutual Life, da poco ha licenziato 34 persone per sostituirle con un software di intelligenza artificiale. Stessa cosa vale per la consulenza finanziaria. I consulenti italiani lamentano ancora la difficoltà di intercettare gli investitori più giovani, mentre i grandi nomi del settore puntano già sui robo advisor. Nel 2015 BlackRock, il più grande gestore di fondi a livello mondiale, ha acquisito FutureAdvisor, una piattaforma che tramite gli algoritmi gestisce portafogli automatici per gli investitori. In Italia il settore è ancora in fase embrionale, ma il 70% dei Millennials intervistati da poco da Schroders Global Investor Study ha detto di esser pronto a sfruttare le nuove tecnologie per scegliere su che cosa investire.

4 Giornalisti – reporter

Una delle professioni più a rischio per colpa delle nuove tecnologie è quella del giornalista. Da anni il settore vive una profonda crisi e secondo le statistiche presentate dal sito è destinata a perdurare. Negli Usa, entro il 2022, i reporter che lavorano nei quotidiani e nelle riviste diminuiranno del 13%.

5 Officine auto

Nel comparto auto, il proliferare delle vetture elettriche farà crollare del 90% la richiesta di riparazioni in garage, perché la manutenzione dei motori elettrici è più semplice. Un presidio di operatori umani resterà in ciascuno di questi settori economici ma ridotto all’osso.

6 Call center

Anche in questo settore stanno facendo il loro ingresso intelligenze artificiali e cognitive computing. Come ha raccontato un dirigente di una compagnia telefonica, il numero di contratti siglati tramite call center è in discesa, dopo lo sviluppo di un’app e un sito più efficaci. La previsione è che i lavoratori dei call center dedicati alle fastidiose chiamate a tappeto spariranno. Mentre alla cornetta o in chat resteranno per lo più lavoratori qualificati per proporre promozioni mirate o risolvere problemi complessi.

7 HR

Persino gli uffici per la gestione delle risorse umane potrebbero essere presto meno affollati: molti profili vengono selezionati ormai tramite l’analisi dei dati (workforce analytics) e anche per la promozione, la valutazione e il trasferimento dei lavoratori ci si affida ai dati prodotti.

8 Impiegati di banca

Entro il 2020 si conteranno 70mila impiegati in meno rispetto agli inizi degli anni 2000, con un numero di filiali che intanto si è più che dimezzato sotto la scure di bancomat, home e mobile banking. In otto anni, la percentuale di italiani che usa i servizi di Internet banking è più che raddoppiata. Per fare un bonifico bancario, basta digitare username e password e accedere al nostro conto online sullo smartphone. E anche per aprire il conto si può fare tutto online.

9 Postini

Gli addetti alla consegna della posta potrebbero vedere calare i posti di lavoro del (-28%) in seguito all’automatizzazione, ma anche e soprattutto all’utilizzo di forme di comunicazione digitale. Stesso discorso per gli uffici postali.

10 Lettore di contatori

Il motivo? È semplice: tra qualche anno non sarà più necessario per le aziende inviare degli operatori per effettuare le rilevazioni in quanto verranno installate dei contatori elettronici che invieranno direttamente all’azienda di riferimento i dati necessari.

 

Fonte – Linkiesta.it, Carrecast.com, Repubblica.it, Huffingtonpost.it

Foto – Unsplash – Visual hunt

About the Author:

Sono un Graphic designer e Front-end developer. Amo il design e mi piace comunicare con il web.

Leave a Reply